Donne in guerra

08
Mar

Donne in guerra

Quando scoppia una guerra, le donne scompaiono.
Non ci sono donne ai tavoli delle decisioni.
Sono fuori: alcune combattono, molte altre fuggono per salvare i propri figli, altre restano nascoste nei bunker sotterranei armate solo di abbracci per i bambini e un pugno di matite per provare a disegnare un briciolo di normalità.

In questo 8 marzo il pensiero corre a tutte loro.

Alle donne che hanno detto e dicono addio a un figlio, un marito, un compagno soldato.
Alle donne che al primo ruggito di guerra sono rientrate e rientrano in patria per portare in salvo un figlio.
Alle donne che non possono scappare e restano impotenti in un appartamento perchè madri di un bambino diversamente abile
Alle donne, medici e infermiere, che continuano a infondere cure e speranza ai bambini malati di cancro.

E penso alle donne sfollate il cui corpo diventa un oggetto a disposizione dei soldati.

Si chiama stupro di guerra. Ed è un crimine che si consuma in ogni conflitto, non solo oggi in Ucraina.

Il rischio di stupri di guerra è estremamente concreto, specialmente per i gruppi più vulnerabili o quelli più esposti, come le combattenti volontarie o le giornaliste. In guerra la violenza sessuale viene usata come una vera e propria arma per punire le dissidenti e per rappresaglia nei confronti della popolazione.
Ha denunciato la direttrice esecutiva dell’Ente delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere Sima Bahous: “La situazione attuale mette a repentaglio la sicurezza di tutti gli ucraini e espone in particolare le donne e le ragazze a un rischio maggiore di violenza sessuale e di genere, in particolare quelle rifugiate o comunque sfollate dalle loro case. Questi fattori devono essere presi in considerazione in tutti gli sforzi per monitorare e rispondere alla situazione in Ucraina, in modo che i primi segnali di allarme dell’impatto ricevano una risposta adeguata e proporzionata”.

Secondo la Corte penale internazionale istituita nel 2002, lo stupro è un crimine di guerra.

Quando scoppia una guerra, le donne scompaiono.
Nel momento in cui le donne scompaiono e si crea una surreale società di soli uomini che produce la guerra, l’impunità della violenza sulle donne trova una abominevole forma di legittimazione.

Per questo non possiamo e non dobbiamo dimenticarci delle donne.
Nè in questo conflitto, né mai.

s
About Berta Adam

Lorem ipsum dolor sit amet, consec tetur adipisicing elit, sed do eius mod tempor incidi dunt ut.

Post Categories
  • Nessuna categoria
Recent News

    Sorry, no posts matched your criteria.

a

What You Need to Know About VoteStart

The perfect way to get a head start in your upcoming political campaign.

 
2976 Washington St
San Francisco, CA 94115
 

Follow us:

Chip in now, every dollar helps in the crtical final moments of this campaign.

Fiona Anderwood