Se le Università abruzzesi fossero “insieme” : eccellenza a livello nazionale.

02
Feb

Se le Università abruzzesi fossero “insieme” : eccellenza a livello nazionale.

Le Università abruzzesi “insieme” in un sistema regionale

“Quattro atenei autonomi e talune volte tra loro concorrenti,

a breve, non avranno nè le risorse nè i giusti spazi per sopravvivere”

La proposta di convertire l’edificio della ex colonia Stella Maris di Montesilvano in facoltà universitaria sollecita delle riflessioni di più ampio respiro. L’Abruzzo ha un sistema universitario importante e di qualità che si sviluppa sui quattro territori provinciali con specificità e indirizzi consolidati negli anni.

Cosa dovrebbero essere oggi le università

Da un lato, le nuove e diverse professionalità richieste dall’innovazione scientifica in continua evoluzione, le plurime metodologie di insegnamento a distanza e la richiesta di ricerca applicata e di ricercatori flessibili sollecitano la ridefinizione del sistema universitario in una visione di insieme regionale così da fornire un prodotto culturale di eccellenza e competitivo.

Dall’altro, la trasformazione legislativa degli ultimi anni e le risorse destinate agli atenei, impongono la realizzazione di strutture complesse di livello regionale ove ogni territorio conservi ed incrementi, nell’ambito di una progettualità predefinita, gli indirizzi storici di studio.

Cosa succede nelle università Abruzzesi

Ad esempio, il Polo a vocazione politico-giuridico (e nello specifico Amministrativo: sia con la scuola di specializzazione in diritto amministrativo sia con quella delle professioni legali) dell’Università di Teramo troverebbe la  giusta collocazione, si rafforzerebbe e avrebbe la sua centralità in una visione universitaria regionale. Condizione che avrebbe dovuto far escludere l’inserimento a Montesilvano di un corso universitario concorrente con quello già presente nella facoltà di Teramo e l’avvio della SNA scuola superiore della P.A. a L’Aquila.

E’ arrivato il momento di avviare una riflessione seria sul futuro delle nostre Università e che prenda piena consapevolezza che quattro atenei autonomi e talune volte tra loro concorrenti a breve non avranno più possibilità di sopravvivere, non avranno le necessarie risorse economiche e non godranno dello  giusto spazio in una società in continua evoluzione.

Proposte di studio e crescita degli atenei abruzzesi, delle loro strutture e dell’indotto

Ritengo che il Comitato Delle Idee sollecitato dal Partito Democratico possa e debba avviare da subito tale riflessione e indicare una progettualità sul tema della riorganizzazione del sistema universitario regionale che guardi al futuro e alle nuove domande di formazione e di ricerca.

Nel frattempo, però, le istituzioni Teramane, Provincia e Comune, devono fornire urgenti risposte alle esigenze delle facoltà storiche presenti sul nostro territorio guardando alle tante risorse che vengono dall’Europa a cominciare dal PNRR. Le stesse Istituzioni devono salvaguardare il  patrimonio bibliotecario sia dell’Università di Teramo sia della Biblioteca Delfico ed assumere scelte politiche che favoriscano il ritorno e la permanenza in città degli studenti fuori sede.

s
About Berta Adam

Lorem ipsum dolor sit amet, consec tetur adipisicing elit, sed do eius mod tempor incidi dunt ut.

Post Categories
  • Nessuna categoria
Recent News

    Sorry, no posts matched your criteria.

a

What You Need to Know About VoteStart

The perfect way to get a head start in your upcoming political campaign.

 
2976 Washington St
San Francisco, CA 94115
 

Follow us:

Chip in now, every dollar helps in the crtical final moments of this campaign.

Fiona Anderwood